Valli del Pasubio in estate

Valli del Pasubio

Una delle più belle valle delle Prealpi vicentine è senza dubbio l’Alta Val Leogra, attraversata dall’omonimo torrente. È qui che sorge il borgo di Valli del Pasubio, in provincia di Vicenza, situato proprio sulla Strada Provinciale del Pasubio. Valli del Pasubio si estende su un territorio che va dai 350 m. e i 2000 m. di altezza e, oltre alle centinaia di contrade, possiede essenzialmente due frazioni: S.Antonio del Pasubio e Staro.

Il paese veneto nasce dall’unione delle antiche borgate di Valle dei Signori e Valle dei Conti, situati rispettivamente sulle rive destra e sinistra del torrente Leogra.


Valli del Pasubio, che vanta una secolare cultura e tradizione cimbre, si trova, dal punto di vista geografico, in una posizione davvero invidiabile, a due passi infatti da località come Recoaro Terme, Trambileno e Rovereto. Non si dimentichi poi che questo borgo ha un passato da vero e proprio paese di confine: lo è stato sia quando divideva la Serenissima Repubblica di Venezia e l’Impero Asburgico, sia quando segnava il confine, per ben 52 mesi, tra il Regno d’Italia e Impero Austro-Ungarico ai tempi della Prima Guerra Mondiale.

L’estate a Valli del Pasubio

Valli del Pasubio si trova nel cuore dell’Alta Valle del Leogra ed è letteralmente circondata da una sorta di corona rocciosa naturale, ossia dalle vette delle Piccole Dolomiti. Dal paese si possono infatti distinguere il Monte Carega e il gruppo montuoso del Sengio Alto, oltre al Pasubio che, essendo stato teatro di molte sanguinose battaglie durante la Grande Guerra, è considerato il Monte Sacro all’Italia.

Offerte vantaggiose in Val Gardena

Scopri le migliori offerte per trascorrere una vacanza estiva indimenticabile nelle Dolomiti della Val Gardena, con pacchetti vacanza a prezzi vantaggiosi in hotel ed appartamenti a Ortisei, Santa Cristina e Selva di Val Gardena

Chalet sulle Dolomiti

Scopri le migliori offerte per trascorrere una vacanza estiva nei migliori Chalet e Baite alpine delle Dolomiti, le migliori strutture immerse nel cuore delle Dolomiti dal tipico stile alpino

adv

L’estate è la stagione perfetta per fare una vacanza a Valli del Pasubio, godendo di un clima piacevole e dell’aria pulita che invoglia a fare sport e attività all’aperto.

Ad esempio gli amanti delle scalate possono raggiungere la parete est, alta ben 300 m., del Monte Baffelan, considerato un vero e proprio paradiso per tutti gli appassionati free-climber. C’è poi la Palestra di Roccia delle Piccole Dolomiti, raggiungibile dal Passo Pian delle Fugazze: si cammina verso l’Ossario del Pasubio e si prosegue sulla Strada del Re alla volta di Passo Campogrosso, seguendo così le indicazioni fino a raggiungere questa fantastica falesia attrezzata ai piedi del Monte Cornetto, a un’altezza di 1300 m.. Ci sono diversi percorsi di gradi di difficoltà differenti, adatti quindi ai principianti come anche ai più esperti.

Da Valle del Pasubio si possono poi organizzare indimenticabili escursioni tra boschi di faggi, aceri, castagni e carpini, a piedi, ma anche a cavallo oppure in mountain-bike.

Passeggiando per le vie di Valli del Pasubio si incontrano numerosi edifici di culto, dalla Chiesa delle Vergine Maria dell’800 alla seicentesca Chiesa di San Carlo nel quartiere di Savena fino alla Chiesa di Santa Gertrude, tipico edificio montano del ‘400 situato nel quartiere di Carega.

Girando tra le frazioni di Valli del Pasubio, si incontrano numerose sorgenti, le quali giustificano il soprannome del borgo come “Paese delle Acque Minerali”: ci sono la Fonte Reale a 494 m. di altezza, sul versante settentrionale del Monte Rosario, la Fonte Virgiliana a 630 m. di altezza nel cuore della Valle della Retta, la Fonte Jolanda dedicata a Jolanda di Savoia e sita nella Valle dei Mori e la Fonte Regina, intitolata alla stessa regina Margherita che soggiornò proprio a Staro presso l’Albergo Alpino.

Nel centro di Valli di Pasubio, tra case in legno e pietra, si trova il Museo degli Antichi Mestieri, all’interno di quello che era il vecchio teatro della Parrocchia di San Sebastiano. Ogni utensile e attrezzo qui conservato rievoca mestieri ormai quasi del tutto dimenticati, dal calzolaio al fabbro, dal casaro al norcino fino al falegname, il vignaiolo e il boscaiolo.

Dalla frazione di Sant’Antonio del Pasubio, incamminandosi verso il Passo Pian delle Fugazze, si incontra il Forte Maso, costruito sul antico confine tra l’Impero Austro-Ungarico e il Regno d’Italia, a dominare nello stesso tempo la sottostante Val Leogra. Nonostante sia stato edificato in tempi di guerra, si trovava di fatto lontano dalla linea del fronte ed è stato infatti utilizzato essenzialmente per il confezionamento e il deposito di armi e ordigni, oltre che come torretta di osservazione.

Oltrepassando invece il Ponte di San Rocco, dal centro di Valli del Pasubio, si trova il Sentiero dell’Acqua che permette di raggiungere, costeggiando il corso del fiume Leogra, la Segheria Veneziana. Questo edificio, di proprietà della famiglia Miola dal lontano 1862, ha un nome che rimanda alla presenza di antichi strumenti, utilizzati per tagliare i tronchi di legno, di proprietà della Serenissima Repubblica di Venezia e progettati, a quanto pare, dal grande Leonardo da Vinci.

Da non perdere assolutamente, soprattutto in estate, una visita al Giardino Botanico San Marco, situato vicino a una chiesetta intitolata allo stesso santo evangelista. Si raggiunge dal Passo Pian delle Fugazze (si può parcheggiare l’automobile presso il Rifugio Balasso) e ha un’estensione di ben 10.000 m²: qui sono coltivate piante e specie vegetali tipiche delle Piccole Dolomiti e in generale delle Prealpi Venete, ma sono anche stati ricostruiti ambienti come il prato montano, la zona umida e la faggeta.

Sono molti i luoghi che è d’obbligo visitare a Valli del Pasubio e in generale sulle Piccole Dolomiti e uno di questi è il Sacello Ossario del Pasubio, un importante sacrario militare costruito per onorare la memoria dei caduti della Prima Guerra Mondiale, molti dei quali ignoti.

Tutto è nato da una piccola cappella costruita in onore dei caduti di Caporetto, per poi ingrandirsi e accogliere i soldati morti, in particolare sul monte sacro Pasubio, durante la Grande Guerra.

Il Sacrario comprende anche l’imperdibile Museo della Prima Armata dove si fa un vero e proprio viaggio indietro nella storia più triste d’Italia, con la presenza anche di un diorama che riproduce le postazioni di guerra sul Pasubio, con tanto di laser geo-referenziato che, illuminando 30 punti, narra le varie vicende a essi legati.

Cosa fare e cosa vedere

Le escursioni permettono di conoscere al meglio una località di montagna, quale è Valli del Pasubio, soprattutto in estate quando le nevi sono assenti e non impediscono il passaggio verso località altrimenti più difficilmente raggiungibili.

Famosa è ad esempio la Strada delle 52 Gallerie, costruita per permettere alla Prima Linea di ricevere tutti i rifornimenti necessari provenienti dalle retrovie italiane. È stata costruita in pochissimi mesi nel 1917 e collega Bocchetta Campiglia alla Porte del Pasubio: lungo i 6,5 km si incontrano ripide pareti rocciose, strapiombi ma soprattutto 52 gallerie, che portano i nomi di soldati o specifici reparti dell’esercito: la Galleria Vittorio Emanuele III è la più lunga, ben 320 m., con ben 4 stretti tornanti che salgono in verticale a spirale.

Percorrere oggi la Strada delle 52 Gallerie significa camminare sul sentiero n.366, fino a raggiungere il Rifugio Achille Papa a 1928 m. di altezza, a un passo dalla vetta del Monte Pasubio.

Molto importante dal punto di vista storico è anche la Strada degli Eroi che invece parte dalla Galleria d’Havet e, in appena 2 km, arriva al Rifugio Achille Papa. Sul sentiero, lungo il quale vi sono ben 11 gallerie, si possono scorgere le targhe dedicate a coloro che sono stati premiati con la Medaglia d’Oro al Valore Militare per le loro eroiche gesta durante la Prima Guerra Mondiale.

Vacanze a Valli del Pasubio

Valli del Pasubio, con le sue frazioni e numerosissime contrade, è un borgo che merita di essere visitato in ogni suo angolo più nascosto.

Da Valli del Pasubio partono poi moltissime escursioni che non possono non intraprendere se si vuole conoscere la natura e la storia che circondano e ammantano questo angolo di Veneto: senza contare ovviamente che molte mete di escursioni sono anche lontane dal centro, richiedendo più tempo a disposizione.

Come ogni vacanza che si rispetti, è sempre necessario avere una buona dose di relax e divertimento, senza girovagare continuamente tutto il giorno. Ebbene in estate Valli del Pasubio allieta cittadini e viaggiatori con la tradizione Sagra della Soppressa De.Co: si svolge in agosto, tra immancabili degustazioni, premiazione della più buona soppressa di Valli del Pasubio, danze e musiche.

Questo salume tipico, consumabile anche in un buon panino durante un pic-nic sui Pascoli delle Piccole Dolomiti, è solo una delle tante leccornie tipiche che si possono assaporare a Valli del Pasubio e dintorni. Da non perdere gli gnocchi conditi con la ricotta fiorita (tipica della vicina Recoaro Terme), la polenta, i bigoli, i bocconcini di carne di cervo alla boscaiolo e la zuppa panà.

Dal punto di vista ricettivo, a Valli del Pasubio le strutture per un soggiorno comodo e ricco di comfort non mancano di certo. Ci sono infatti alberghi, pensioni a conduzione famigliare, agriturismi immersi nella natura, B&b e case vacanze.

    Vacanza Recoaro - Piccole Dolomiti: quale periodo? quante persone?

    Nome e Cognome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Vacanze estate Valli del Pasubio

    Se state valutando di fare una vacanza d'estate a Valli del Pasubio qui di seguito potete trovare dei link utili per trovare Hotel ed Appartamenti vacanza.

    Ricevi Offerte estate

    Ricevi le migliori offerte in montagna d'estate, in Hotel, Bed and Breakfast o Appartamenti Vacanza

      Email dove ricevere offerte

      Nome e Cognome

      Dove vuoi andare in Vacanza? (destinazione preferita)



      Posti da scoprire nelle vicinanze

      Dati e recensione Valli del Pasubio in estate

      Regione: Veneto
      Opinioni Valli del Pasubio: 0 recensioni su Valli del Pasubio

      Voto Valli del Pasubio in estate

      Voto: 3.91 su 5 - 105 votanti
      1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
      Loading...

      Altre localita consigliate

      Scrivi una recensione su Valli del Pasubio

      Ci sono 0 Recensioni su Valli del Pasubio in estate

      Scrivi la tua recensione su Valli del Pasubio

      Trova Offerte Estate

      Le migliori offerte in montagna d'estate, in Hotel, Bed and Breakfast o Appartamenti Vacanza

        Dove vuoi andare in Vacanza?