Alta Lessinia in estate

Alta Lessinia

La stagione estiva è perfetta per andare alla scoperta di uno dei territori più incontaminati e antichi d’Italia: si tratta dell’Alta Lessinia, gruppo montuoso delle Prealpi Vicentine, situato tra le province di Trento, Vicenza e soprattutto Verona.

L’Alta Lessinia occupa gran parte del “Parco Naturale Regionale della Lessinia” ed è compresa tra Val Lagarina, la Pianura Padana veronese, la Val Leogra, la Val di Ronchi e i monti del Gruppo del Carega.

Questo territorio, popolato in passato dalla popolazione cimbra arrivata qui nel medioevo, è un tripudio di ricchezze paesaggistiche, storiche e soprattutto geologiche: non tutti infatti sanno che esplorare l’Alta Lessinia significa fare un viaggio indietro nel tempo, con luoghi dove sono ben visibili stratificazioni rocciose legate a epoche geologiche lontanissime.

Cosa fare e cosa vedere

Trascorrere una vacanza in Alta Lessinia vuol dire trascorrere intere giornate all’aria aperta, tra sport ed escursioni tra paesaggi spettacolari dove si alternano lande rocciose, vallate punteggiate da baite di montagna, stalle e giassàra, ossia tipiche cavità ipogee dove veniva conservato il ghiaccio da utilizzare in estate negli alpeggi.

Bellissimi sono poi i boschi di carpini neri, abeti rossi e bianchi ad alto fusto, in particolare le foreste di Giazza e quella di Folignano. Non c’è occasione migliore per incontrare, con un po’ di fortuna, alcuni esemplari della ricca fauna del posto, come ad esempio camosci alpini, cervi, caprioli e marmotte.

In Alta Lessinia i più sportivi potranno divertirsi in mountain-bike o e-bike, noleggiabili presso i borghi di Erbezzo e di Bosco Chiesanuova. I più giovani potranno invece divertirsi tra ponti tibetani, altalene e teleferiche all’interno del “BoscoPark”, un adrenalinico parco avventura sito a Bosco Chiesanuova: i 6 percorsi si snodano nel cuore di un fitto bosco, con aree pic-nic perfette per sbocconcellare un pasto frugale prima di cimentarsi in altre acrobazie.

Il principale borgo dell’Alta Lessinia è Molina, gioiello medioevale immerso nei boschi che incanta i visitatori con le antiche abitazioni con i tetti in pietra e le eleganti corti: a Molina gli antichi mestieri non sono scomparsi e non è difficile incontrare qua e là figure come il mugnaio e il malgaro. Da vedere assolutamente il “Museo della Botanica”, dove è possibile conoscere in maniera più approfondita le specie vegetali dell’Alta Lessinia e della vicina Valpolicella, tra le quali in particolare le meravigliose orchidee selvatiche.

Non lontano dal borgo si trovano le Cascate di Molina, incastonate in un contesto naturalistico incantevole fatto di grotte, rocce plasmate dall’acqua e laghetti tra alte pareti rocciose. Il nome di queste cascate rimanda all’antica presenza di mulini nella zona e per visitarle vi sono diversi percorsi a tema, grazie ai quali si incontrano rocce con incisioni rupestri, il Belvedere della Valpolicella e soprattutto una altalena che permette di sfiorare con le mani l’acqua delle Cascate di Molina.

Non lontano da Molina sorge uno dei simboli dell’Alta Lessinia, ovvero il Ponte di Veja: è considerato uno dei più belli e spettacolari ponti naturali di tutta Europa. Questo monumento in pietra è infatti lungo 50 mt e alto 29 mt e si è formato in seguito al crollo di una colossale cavità rocciosa.

Si racconta che Dante Alighieri abbia trovato ispirazione proprio dal Ponte di Veja per descrivere l’ottavo girone dell’Inferno, le Malebolge: è certo però che il Mantegna lo abbia raffigurato nell’affresco della Camera degli Sposi, all’interno del mantovano Palazzo Ducale. Vicino al Ponte di Veja è possibile visitare due grotte dove sono stati rinvenuti reperti risalenti al Paleolitico, tra cui i resti di quello che è stato definito “l’uomo venuto dai ghiacci”.

Sono molti i musei da visitare in Alta Lessinia e uno di questi si trova a Giazza, borgo immerso nella foresta nel cuore della Val d’Illasi, all’ombra delle catene montuose del Carega e delle Tre Croci. Si tratta del “Museo Etnografico” ed è dedicato ai cimbri, il popolo di origine tedesca di cui è possibile conoscere cultura e tradizioni tra utensili di lavoro e oggetti di uso quotidiano.

Molto interessante è anche il “Museo Paleontologico e Preistorico” di Sant’Anna d’Alfaedo, ricchissimo di fossili rinvenuti nell’Alta Lessinia, tra i quali una tartaruga marina risalente al Cretaceo e uno squalo lungo ben 5 mt. Molti dei reperti, come ad esempio oggetti in selce e pitture rupestri su pietra raffiguranti uno sciamano nell’atto di compiere un sacrificio, provengono dalla Grotta delle Fumane: si può dire con certezza che questa cavità ha ospitato sia l’Uomo di Neanderthal che l’Homo Sapiens Sapiens.

A proposito di preistoria, non si può includere, durante una vacanza in estate in Lessinia, una tappa a Bolca e al suo “Museo dei Fossili”: qui sono custoditi i resti fossili rinvenuti nei giacimenti del Monte Postale e della vicina Pesciara, tra cui esemplari di Pesce Angelo, meduse, anguille e coccodrilli. Nelle vasche presenti nel museo sono stati ricreati alla perfezione diversi habitat, al fine di mostrare ai visitatori la differenza faunistica tra i tempi moderni e quelli di 50 milioni di anni fa.

A due passi dal museo si trova appunto la Pesciara, un fitto sistema di gallerie e grotte che ha regalato i reperti fossili che oggi si ha la fortuna di ammirare nel museo di Bolca: accanto alla Pesciaria è presente anche un’area didattica dove i piccoli visitatori potranno vestire i panni di novelli Indiana Jones e scovare qualche dente di squalo con l’attrezzatura messa loro a disposizione.

Tra le escursioni più belle da fare in Alta Lessinia c’è ad esempio quella alla volta della Valle delle Sfingi situata a 1200 mt di altezza: si tratta di una conca che, tra pascoli e faggeti, custodisce formazioni calcaree monumentali, dalle forme più curiose e bizzarre. Non lontano si trova il famoso Covolo di Camposilvano, una spettacolare voragine dove l’aria è sempre freddissima anche d’estate e che si narra abbia ispirato il Sommo Poeta nello strutturare l’Inferno della sua “Divina Commedia”.

Da vedere anche i Covoli di Velo, grandioso sistema di gallerie scavate nei secoli dalla forza erosiva dell’acqua all’interno delle quali sono stati scoperti molti resti dell’Orso delle Caverne. Impossibile non raggiungere la vetta del Monte Purga perché da qui si gode della vista più bella su tutta l’Alta Lessinia.

Vacanze in Alta Lessinia

In Alta Lessinia le strutture ricettive sono moltissime e rispondono alle necessità di ogni tipi di turista, dai più giovani e sportivi alle famiglie con bambini. Non mancano dunque B&B, agriturismi, pensioni a gestione familiare e alberghi che permettono anche il noleggio di attrezzature sportive. Si può sempre optare poi per un soggiorno negli accoglienti rifugi di montagna, per addormentarsi e svegliarsi circondati dalle vette dell’Alta Lessinia.

Per godersi questo splendido angolo di Veneto in tutta tranquillità, senza dimenticare nessun gioiello storico e naturalistico, servirebbero almeno una decina di giorni. Questo tempo sembra l’ideale anche per scoprire le tradizioni del posto, magari partecipando a eventi folkloristici come ad esempio la “Festa del Fuoco” a Giazza, con la partecipazione dei tradizionali gruppi dei Pistonieri e le loro armi che sparano a salve.

Non si dimentichi inoltre che bisogna avere tempo per scoprire l’Alta Lessinia, tra escursioni alla volta delle malghe trasformatesi in caseifici dove degustare burro, puina e ricotta, ma soprattutto locali caratteristici dove scoprire la cucina tipica del posto. Da assaggiare assolutamente i piatti a base di gallina grisa, di pecora brogna (presidio Slow Food) e poi gli Sbatui, ossia gnocchetti di montagna nati in alpeggio durante la stagione estiva, accompagnati da un bicchiere di Soave DOC o Valpolicella DOC.

Vacanze estate Alta Lessinia

Se state valutando di fare una vacanza d'estate a Alta Lessinia qui di seguito potete trovare dei link utili per trovare Hotel ed Appartamenti vacanza.

Trova Offerte Estate

Le migliori offerte in montagna d'estate, in Hotel, Bed and Breakfast o Appartamenti Vacanza

    Dove vuoi andare in Vacanza?


    Dati e recensione Alta Lessinia in estate

    Regione: Veneto
    Altitudine minima:1100m S.l.m.
    Altitudine massima: 1800m S.l.m.
    Opinioni Alta Lessinia: 0 recensioni su Alta Lessinia

    Voto Alta Lessinia in estate

    Voto: 3.51 su 5 - 1434 votanti
    1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
    Loading...

    Altre localita consigliate

    Scrivi una recensione su Alta Lessinia

    Ci sono 0 Recensioni su Alta Lessinia in estate

    Scrivi la tua recensione su Alta Lessinia

    Trova Offerte Estate

    Le migliori offerte in montagna d'estate, in Hotel, Bed and Breakfast o Appartamenti Vacanza

      Dove vuoi andare in Vacanza?