Le migliori località termali alpine da visitare in montagna d’estate

Le migliori località termali alpine da visitare in montagna d’estate

La vacanza benessere si è affermata negli ultimi tempi come un trend sempre più in voga tra i vacanzieri che ricercano una sorta di rigenerazione psico-fisica, lontano dalla stressante quotidianità.

Oggi molte località termali situate lungo l’intero arco alpino, sparse tra Italia, Svizzera, Austria, Slovenia e Francia, offrono agli ospiti trattamenti termali di altissima qualità, che mirano non solo a curare ma anche migliorare lo stile di vita, tra nuove abitudini e prospettive.


A rendere queste località particolarmente appetibili ci sono i contesti naturalistici, fatti di valli verdeggianti, di fitti e profumati boschi, laghetti montani cristallini, cascate fragorose e borghi idilliaci e pacifici.

Una vacanza benessere sulle Alpi regala giorni di puro relax e di coccole per la mente e il corpo, non senza disdegnare passeggiate ed escursioni alla scoperta del territorio circostante, immersi nella natura più lussureggiante e incontaminata.

sezioni pagina

Offerte vantaggiose in Val Gardena

Scopri le migliori offerte per trascorrere una vacanza estiva indimenticabile nelle Dolomiti della Val Gardena, con pacchetti vacanza a prezzi vantaggiosi in hotel ed appartamenti a Ortisei, Santa Cristina e Selva di Val Gardena

Chalet sulle Dolomiti

Scopri le migliori offerte per trascorrere una vacanza estiva nei migliori Chalet e Baite alpine delle Dolomiti, le migliori strutture immerse nel cuore delle Dolomiti dal tipico stile alpino

Gite guidate in Trentino Alto Adige

Scopri le meraviglie del Trentino Alto Adige con tour e le gite guidate. Vivi un'avventura unica tra paesaggi alpini mozzafiato accompagnato da guide esperte che svelano gli angoli segreti del territorio

adv

Località termali Valle d’Aosta

htoel terme aosta

Nel cuore della bellissima Valdigne in Val d’Aosta, non lontano da Courmayeur e dalle scenografiche Cascate del Rutor,si trova la località di Pré Saint Didier, proprio all’ombra di sua maestà il Monte Bianco: sorge precisamente all’ingresso del Vallone di La Thuile, ai piedi dello scenografico Orrido di Verney.

Pré Saint Didier è stata battezzata dai romani Prata ad Sanctum Desiderium ed era una stazione militare lungo l’antica Via delle Gallie: il popolo latino è stato il primo ad apprezzare le sorgenti termali del luogo, anche se solo alla fine del XIX secolo la località si affermò come meta turistica amata dall’alta società proprio grazie al suo stabilimento termale, risalente al 1834.

Le acque termali di Pré Saint Didier sgorgano proprio ai piedi della Gola di Verney e sono sfruttate per le loro proprietà ricostituenti, antireumatiche e rilassanti.

Dopo aver provato ogni sorta di trattamento termale, dai massaggi al percorso Kneipp fino alle saune, gli ospiti possono immergersi nella rilassata atmosfera di Pré Saint Didier, visitando ad esempio la Chiesa di San Lorenzo con l’ottocentesco campanile romanico oppure percorrendo il sentiero che porta nel cuore dell’Orrido di Verney, fino a una passerella panoramica che regala una vista spettacolare sulla cascata e sul Monte Bianco.

I più sportivi invece potranno dedicarsi a sport come il rafting nelle acque della Dora di Verney, la pesca, il parapendio o l’avventura all’interno del Parco Avventura Mont Blanc, dove si trova peraltro la più lunga e alta carrucola di tutta Europa con la la quale si attraversa lo stesso Orrido di Verney.

Terme in Lombardia

Anche in Lombardia c’è una località termale assolutamente da non perdere: è Bormio, in Alta Valtellina, nel bel mezzo del lussureggiante Parco Nazionale dello Stelvio. Bormio è nel centro di una conca all’ombra del Reit, che sfiora i 3075 m di altezza.

Le sorgenti termali sgorgano a una temperatura che sfiora i 41° ed erano note anche agli antichi Romani: lo stabilimento QC Terme Bagni Vecchi hanno una storia millenaria, con tanto di vasca panoramica sulla cittadina lombarda. Ci sono poi i QC Terme Bagni Nuovi, nel loro inconfondibile stile liberty e uno dei più grandi giardini termali di tutto l’arco alpino. Bormio Terme è invece lo stabilimento adatto alle famiglie, con vasche e attrazioni studiate anche per i più piccoli.

Il periodo migliore per fare una vacanza benessere a Bormio è l’autunno, quando il foliage colora, con i colori del rosso, del viola e del giallo, gli alberi dei boschi della Val Zebrù e della Valle dei Forni, situata proprio alle falde del massiccio montuoso Ortles-Cevedale. Visitando questi boschi tra settembre e ottobre permette di avvistare anche, con un po’ di fortuna e tanta descrizione, le colonie di cervi, con i loro bramiti che si odono in tutta la foresta.

Il Parco Nazionale dello Stelvio custodisce Bormio, facendone non solo una località termale molto amata ma anche un luogo dove fare escursioni all’aria aperta immersi nella natura. Si consiglia in particolare di visitare i Laghi di Cancano, di raggiungere il Rifugio Quinto Alpini Bertarelli a 2877 m di altezza oppure la Val Viola.

Il Parco conserva poi molte tracce della Prima Guerra Mondiale e, attraverso il Pecorso Filon del Mot, si possono scorgere i resti di postazioni militari e trincee; l’itinerario Monte Scorluzzo invece permette di visitare una caverna rivelatasi in seguito allo scioglimento dei ghiacciai, mostrando così un vecchio ricovero degli austro-ungarici.

Terme Trentino Alto Adige

In Trentino Alto Adige sono due le località termali che rendono indimenticabile una vacanza benessere: si tratta di Merano e di Comano Terme.

Merano si trova in Val Venosta, tra i fiumi Passiro e Adige: la presenza di sorgenti termali ha attirato vacanzieri illustri a Merano, da Kafka a Zweig fino all’indimenticabile principessa Sissi, che fece di questa cittadina altoatesina il proprio rifugio, proprio per sfruttare i benefici delle acque termali e quel bagno nel latticello che tanto amava. Alle Terme di Merano è possibile godere di trattamenti davvero esclusivi, dai massaggi caldi alle erbe fino ai peeling con il malto e il luppolo.

Merano è in ogni caso un gioiello architettonico tutto da vivere e da scoprire, elegante e ricco di storia: si pensi al quartiere Maia Alta con le sue case signorili, alla Via dei Portici e al Duomo di Merano, meraviglia gotica del XIV secolo affiancato da un campanile dalla cui cima si gode di un’invidiabile vista su tutta la cittadina.

Chi ha scelto Merano per la sua vacanza benessere potrà rilassarsi lungo i 6 Km della Passeggiata Tappeiner, a 380 m di altezza, tra agavi, cedri, sugheri e magnifiche magnolie: da questa che è considerata una delle più belle passeggiate di tutta Europa si può accedere anche al Giardino delle Erbe Aromatiche, dove ci si ritrova inebriati dai profumi delle centinaia di piante officinali.

Altrettanto imperdibili sono la Passeggiata d’Inverno, sulle rive del fiume Passirio e una visita al Castello Trauttmansdorff, circondato da un meraviglioso parco lussureggiante vasto ben 12 ettari.

Comano Terme si trova ad appena 30 km da Trento e sorge ai piedi dell’Alpe Camporaghena, in un bucolico territorio incastonato tra il lago di Garda e il Gruppo del Brenta. Le sorgenti termali che alimentano gli stabilimenti di questa località alpina sono note sin dall’epoca romana e un’affascinante leggenda la coinvolge da tempo.

Si narra infatti che in questo angolo del Trentino Alto Adige la fattucchiera Sibilla, per sfuggire a un gruppo di malfattori, si rifugiò in una grotta. Solo l’intervento del conte del borgo di Castel Spine portò alla fuga i delinquenti. La Sibilla, per ringraziare l’uomo, curò le macchie che aveva sul viso grazie alle acque di una sorgente.

Le acque termali di Comano Terme sono ricche di minerali e apportano molti benefici all’apparato respiratorio e alla pelle: in ogni caso, ogni trattamento offerto dagli stabilimenti, si ha la possibilità di ammirare nello stesso tempo la natura incontaminata del Parco Naturale dell’Adamello Brenta.

Visitare quest’area naturalistica significa conoscere la flora e la fauna del posto, dove l’orso bruno la fa da padrone, essendo considerato il simbolo assoluto del parco: sono molte le escursioni che vi si possono organizzare, ad esempio alla volta dell’Oasi di Nembia, del Giardino Botanico di Stenico e delle belle Cascate del Rio Bianco.

Si consiglia di visitare anche il cuore di Comano Terme e di fare una tappa al Castello Malaspina risalente all’XI secolo: dell’antica fortezza resta la Torre cilindrica del XII secolo e parte della cinta muraria eretta intorno al XV secolo. Non lontano si possono scorgere le vestigia del Castello di Groppo di S.Pietro, dove un tempo risiedevano i guelfi in lotta contro i Malaspina.

Da non perdere anche la Chiesa di San Felice, luogo spirituale ricco di pace sperduto nella natura, decorato da affreschi risalenti al ‘400.

Restando in Trentino Alto Adige e spostandosi in Val di Fassa, si trova San Giovanni di Fassa, borgo situato a 1325 m di altezza, con le spettacolari Dolomiti di Fassa sullo sfondo.

Qui c’è di fatto l’unica sorgente sulfurea, chiamata Alloch, di tutto il Trentino: è stata scoperta nel 1493 e le sue proprietà curative si rivelano ideali per raggiungere un certo benessere fisico e psichico tramite trattamenti, passeggiate in mountain-bike elettrica ed esercizi di Qi Gong, una tecnica che unisce i principi della medicina cinese tradizionale e le arti marziali.

Le sorgenti di San Giovanni di Fassa, utilizzate nell’esclusivo stabilimento Dolomia, sono note sin dal ‘400, quando a farne un grande uso era Odorico Thundsberg, vescovo di Trento.

San Giovanni di Fassa riunisce i borghi di Pozza di Fassa, meta per gli sciatori alla luce della presenza della SkiArea Buffaure e di Vigo di Fassa, dove si trova la bella Pieve di San Giovanni: la chiesa, con il suo campanile aguzzo e gli interni pregevolmente affrescati, è una delle più antiche pievi ladine di tutta la regione.

Una vacanza benessere a San Giovanni di Fassa, oltre al soggiorno termale, offre anche escursioni verso gioielli naturalistici come il belvedere naturale del Ciampedìe: si trova a 1998 m di altezza e regala un panorama magnifico sulla Marmolada e sul Catinaccio.

Terme in Svizzera

L’arco alpino custodisce molti luoghi dove poter godere, in un’atmosfera di assoluto relax, dei benefici naturali di sorgenti naturali e molti si trovano in Svizzera. Nel distretto di Leuk, nel Canton Vallese, si trova il centro termale più vasto d’Europa, Leukerbad: sorge a 1400 m circa di altezza, sovrastata dai 900 m di altezza della parete rocciosa Gemmi. Sono ben 65 le sorgenti di acque ricchissime di minerali, in particolare ferro (motivo per il quale appaiono leggermente rossastre).

Le sorgenti di Leukerbad sono note sin dal 1315 e i primissimi stabilimenti termali sono stati costruiti per accogliere i pellegrini: col passare del tempo questa località svizzera diventò più esclusiva, vantando tra i suoi visitatoti Goethe e Churchill. A Leukerbad ci sono 4 stabilimenti termali, oltre ovviamente alle cure offerte dai vari hotel presenti: tutte utilizzano acque termali gassose dal forte potere rivitalizzante, adatte a rilassare la mente e curare il corpo.

Leukerbad è però il luogo ideale per ricongiungersi con Madre Natura, essendo il punto di partenza per raggiungere siti spettacolari come ad esempio le splendide Gole della Dala e il Passo della Gemmi che sfiora i 2270 m di altezza. Altrettanto bella è l’escursione che porta al Lago Dauben, lo specchio lacustre sito a 2350 m di altezza più alto d’Europa: l’estate è la stagione giusta per visitarlo, non solo perché è alla portata massima dell’acqua ma anche perché nei suoi pressi vi si svolge la Festa dei Pastori, con centinaia di pecore che popolano proprio le rive del lago.

Nel Canton Grigioni si trova invece Andeer, una delle più importanti località termali alpine: sorge nella Valle di Schans e le sue sorgenti sono utilizzate ininterrottamente da ormai 7 secoli, con le guide che vi si ristoravano dopo aver faticato sui passi alpini.

Presso lo stabilimento Aquandeer gli ospiti potranno godere delle calde sorgenti per curare la propria riabilitazione e i sintomi derivanti da patologie cardio-circolatorie e reumatiche: elettroterapia, bagno termale, balneoterapia e fangoterapia sono solo alcuni dei trattamenti offerti. Andeer è la meta ideale per una vacanza benessere tranquilla, con la possibilità di conoscere ad esempio l’incontaminato paesaggio del Parco Nazionale di Berverin, popolato di stambecchi: qui si trova anche la Gola della Roffa, non naturale ma scolpita in 7 lunghi anni dalla mano dell’uomo.

Il Sentiero didattico collega invece Andeer con Clugine e permette agli escursionisti di conoscere al meglio la foresta, con le sue conifere, arboscelli e latifoglie, non senza dare una timida occhiata ai nidi dei tanti uccelli che frequentano questi boschi.

Restando nel Canton Grigioni, non si può non ricordare la località termale di Vals, nell’omonima valle della regione Surselva: qui si trova l’unica sorgente che sgorga, a circa 30°, direttamente dal sottosuolo e l’esclusivo stabilimento 7132 Therme, costruito in quarzite, la sfrutta alla perfezione, offrendo ai propri ospiti coccole come il bagno nelle erbe, esperienza nella Grotta del Suono e bagni in piscine con vista sul meraviglioso paesaggio circostante, dominato dalla mole delle Alpi dei Grigioni.

Vals è la località dove ci si può regalare un rigenerante bagno termale magari dopo aver trascorso una giornata intera a sciare sulle piste del comprensorio di Dachberg, dove peraltro ci sono anche percorsi per gli amanti dello sci di fondo e dello slittino.

Spostandosi nel Canton Argovia si trovano invece le 18 sorgenti di acqua sulfurea di Baden: si tratta di una cittadina sorta sulle sponde del fiume Limmat, tra il massiccio alpino del Giura e l’altopiano svizzero.

Le acque termali sono utilizzate da tutti coloro che vogliono curare i propri problemi metabolici, respiratori, circolatori e cardiaci: a Baden non mancano hotel e centri termali, senza dimenticare le fontane pubbliche anch’esse termali, concentrate nel quartiere di Limmat, con tanto di vasche dove tutti possono immergersi gratuitamente in acque che hanno una temperatura che si aggira tra i 37° e i 43°.

Non stupisce che anche personalità come Nietzsche e Goethe abbiano frequentato Baden in passato, attirati dal clima rilassato della cittadina che però ha molto da offrire in termini di intrattenimento, tra teatri, casinò e spazi espositivi coma la Fondazione Langmatt, dedicata all’arte impressionista.

Terme in Austria

terme-montagna-vacanza-benessere-austria

Nella spettacolare Valle di Ötztal, tra le Alpi dello Stubai e le Alpi Venoste, si trova il comune di Lagenfeld, situata precisamente nel cuore del tirolese distretto di Imst. Sono molti i motivi per scegliere Lagenfeld come meta della propria vacanza all’insegna del benessere fisico e mentale e uno di questi è la presenza del bellissimo stabilimento termale di Aqua Dome, che colpisce subito i viaggiatori per il suo stile vagamente futuristico.

La sorgente termale viene convogliata anche all’interno delle caratteristiche vasche esterne, che presentano strane forme coniche, ricolme di acque che sfiorano la temperatura di 37°. Non c’è esperienza più bella e pacifica che restare immersi in queste piscine in inverno, tra i vapori che si elevano nell’aria e tutto intorno un paesaggio invernale con la neve che ovatta tutto.

L’Aqua Dome è il luogo perfetto anche per i bambini, con l’area Alpen Arche Noah ad essi dedicata o per coloro che desiderano rigenerare le membra affaticate dopo aver sciato sul comprensorio di Hochoetz. Quest’ultimo rappresenta però anche il punto di partenza per fare escursioni verso la cima del Wetterkreuz o alla volta del lago Piburgsee, dove in estate si può anche fare il bagno o pescare.

Una valida alternativa alle terme di Lagenfeld si trova in Carinzia e si tratta di Bad Kleinkirchheim, famosa anche come stazione sciistica all’ombra dei monti Nockberge: è stata la primissima località austriaca a ricevere l’ambita certificazione “Wellness Alpino”, in virtù dell’alta qualità in termini di servizi e trattamenti benessere.

A Bad Kleinkirchheim si trovano le Terme di Romerbad, alimentato da acque sorgive che presentano una concentrazione altissima di Radon, un noto gas nobile che si rivela benefico per le malattie reumatiche, per l’apparato respiratorio e per combattere lo stress. Lo stabilimento è la meta prediletta soprattutto degli sciatori, dopo aver sfrecciato sulle piste del Kaiserburg oppure degli escursionisti di ritorno dalle loro lunghe e impegnative passeggiate alla scoperta del territorio.

A tal proposito, chi decide di fare una vacanza a Bad Kleinkirchheim non può esimersi dal raggiungere il Colle del Brunach, dal quale la vista spazia sui monti Nockberge, sulle Alpi Giulie e sulla catena montuosa delle Caravanche. Da non perdere poi una visita al tipico villaggio alpino di St. Oswald e una passeggiata in macchina lungo la panoramica strada Nockalmstrasse, lunga 34 km e con ben 52 panoramici tornanti, con in più una serie di belvederi con viste a dir poco spettacolari.

Terme in Francia

Quando si sente parlare della regione francese della Provenza-Alpi-Costa Azzurra, la mente corre subito a quei romantici e profumati campi di lavanda: ebbene anche a Digne Les Bains (600m di altitudine) uno degli scorci più belli sono i terreni coltivati con questa bellissima pianta officinale, alla quale è dedicata anche una coloratissima festa in agosto, la Corse de la Lavande, con tanto di carri decorati, fuochi d’artificio e balli.

Eppure in questo borgo, nato sulle rive del fiume Bléone, sgorgano, da 870 m di profondità, acque benefiche sulfuree a 50°, considerate assai utili per contrastare i sintomi legati a malattie reumatologiche e respiratorie. Pare che lo stesso Plinio il Giovane ne abbia decantato le virtù, a dimostrazione di quanto queste sorgenti fossero conosciute anche in epoca romana. A Digne Les Bains si trova anche il laghetto Plan d’Eau, che in realtà è una piscina alimentata ovviamente dalla sorgente termale, circondata da prati verdi e boschi.

Le terme rendono Digne Les Bains assai appetibile dal punto di vista turistico, nonostante la cittadina francese abbia anche altre attrazioni da non sottovalutare: si pensi ad esempio al Museo della Lavanda, alla gotica Cattedrale di San Girolamo dichiarata Monumento Nazionale e a Notre Dame du Bourg, costruita nel IX secolo sui resti di antiche domus romane.

A Digne Les Bains si trova anche il Museo Gassendi, che porta il visitatore a conoscere meglio il Geoparco dell’Alta Provenza, famoso sito UNESCO che vede la presenza qua e là di pittoreschi villaggi di montagna e opere di arte contemporanea.

Terme in Slovenia

terme maribor

L’arco alpino si spinge fino alla Slovenia e in particolare alla bella località di Maribor, una delle più belle cittadine del Paese: proprio qui sorge uno dei più famosi centri termali, situato in una posizione invidiabile, ovvero ai margini dei boschi dei monti Pohorje. In origine le acque alcaline, ricche in particolare di fluoro e iodio, sgorgano a ben 69° e sono utilizzate per mettere in atto trattamenti tra i più completi di tutta la Slovenia.

Maribor, sita a due passi dagli impianti di risalita, è in ogni caso una cittadina molto bella e vivace, nota per la produzione di mele e vino: uno di simboli della cittadina slovena è la Casa della Vecchia Vite, con i tralci vecchi di almeno 4 secoli che si avviluppano sulla facciata di questa abitazione, con chicchi di uva dai quali si produce l’ottimo vino “Velluto Nero”.

Il centro storico di Maribor è un vero gioiello che merita di essere scoperto, a partire dalla centralissima piazza Glavni Trg, con il cinquecentesco Palazzo del Municipio in stile rinascimentale a catturare l’attenzione. Da non perdere poi una visita al Museo Regionale che ha sede all’interno del Castello di Maribor, in passato frequentato anche da Carlo VI di Francia e lo zar russo Paolo I.

Da Maribor si possono anche fare gite verso il lago di Sv. Trojica oppure percorrere la Strada del Vino, attraversando filari di vigneti, cantine e villaggi come Zreče. Quest’ultimo borgo si trova anch’esso ai margini delle foreste del Pohorje, a soli 28 km da Maribor e, come questa, è una località termale molto amata in Slovenia, molto più intima e tranquilla ma non meno soddisfacente. Ci si ritrova ai piedi del monte Rogla, nota stazione sciistica del territorio.

A Zreče tutto è predisposto per coccolare chi cerca da una vacanza benessere il meglio per migliorare il proprio stato fisico e mentale: via libera dunque a esperienze all’interno del Villaggio delle Saune oppure del verdeggiante Parco Acquatico, senza dimenticare quei trattamenti che utilizzano acque sorgive ed elementi naturali come il fango vulcanico e soprattutto la torba del Pohorje.

Ricevi Offerte estate

Ricevi le migliori offerte in montagna d'estate, in Hotel, Bed and Breakfast o Appartamenti Vacanza

    Email dove ricevere offerte

    Nome e Cognome

    Dove vuoi andare in Vacanza? (destinazione preferita)

    Voto Le migliori località termali alpine da visitare in montagna d’estate in estate

    Voto: 4.46 su 5 - 13 votanti
    1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
    Loading...

    5 migliori località per le vacanze con i bambini in Trentino Alto Adige

    5 migliori località per le vacanze con i bambini in Trentino Alto Adige

    In questo articolo abbiamo selezionato 5 località del Trentino Alto Adige che a nostro avviso sono ottime per le famiglie con bambini. I criteri scelti sono diversi ed alcuni si basano sulla nostra esperienza, ecco quali sono secondo noi gli aspetti da valutare: Hotel per Famiglie: ovvero la presenza di Hotel specializzati ad accogliere famiglie […]

    Vacanze economiche in montagna d’estate? ecco le mete meno costose

    Vacanze economiche in montagna d’estate? ecco le mete meno costose

    Anche se la montagna in estate ha un costo minore rispetto a quella invernale, alcune destinazioni potrebbero non essere alla portata di tutti. Spesso il focus si concentra sulle mete più famose e blasonate ma che proprio per questo costano molto di più. Ci sono tuttavia destinazioni turistiche di montagna che possono offrire lo stesso […]

    I migliori posti dove andare in montagna ad Agosto

    I migliori posti dove andare in montagna ad Agosto

    Il mese di agosto è quello più gettonato da chi vuole passare le vacanze estive in montagna. E’ proprio in questo mese che la maggior parte delle persone ha a disposizione le ferie ed è anche uno dei mesi migliori per il clima montano. Nella nostra pagina dedicata alle località estive di montagna si possono […]

    Posti di montagna straordinari da visitare almeno una volta nella vita

    Posti di montagna straordinari da visitare almeno una volta nella vita

    Oggi vi vogliamo presentare alcuni posti di montagna da visitare assolutamente almeno una volta nella vita. Sono quei posti WOW che sembrano scesi direttamente dal Paradiso e lasciano tutti a bocca aperta. Alcuni di questi posti sono poco conosciuti, altri invece sono famosi e molto frequentati proprio per la loro bellezza.Anche chi non ama particolarmente […]

    Vacanze in montagna con i bambini, le località adatte per una vacanza su misura

    Vacanze in montagna con i bambini, le località adatte per una vacanza su misura

    La vacanza in montagna con i bambini è sicuramente una buona idea, aria pulita, temperature piacevoli, contatto diretto con la natura e mille occasioni per divertirsi. Tuttavia non tutte le zone di montagna sono adatte, questo perchè le famiglie con bambini hanno esigenze specifiche come quelle elencate di seguito. Queste sono solo alcune delle caratteristiche […]

    Trova Offerte Estate

    Le migliori offerte in montagna d'estate, in Hotel, Bed and Breakfast o Appartamenti Vacanza

      Dove vuoi andare in Vacanza?