Lago di Tovel

Lago di Tovel

Il lago di Tovel si trova in Trentino, nella rinomata Val di Non, più precisamente nel comune di Ville d’Anaunia a 1178 slm in provincia di Trento. Per raggiungerlo occorre percorrere la provinciale 14 della Val di Tovel da Tuenno; strada molto trafficata d’estate e conseguentemente regolata con parcheggi a pagamento e servizi navetta da Cles, Tuenno e dal parcheggio Capriolo.

Il lago di Tovel è il più grande della Val di Non, grazie alla sua superficie di 370 mila metri quadrati in cuis i rispecchia tutta la maestosità della parte più settentrionale delle Dolomiti del Brenta (patrimonio Unesco dal 2009) che si affacciano sullo stesso.

In particolare guardando verso nord sarà possibile non apprezzare Cima Uomo con i suoi 2520 metri, per poi passare per Cima Tuenna, Corno di Denno, Corno Flavona e Cima Vagliana e fermarsi, a bocca aperta, di fronte alla maestosità dei 2935 metri di Pietra Grande.

Il lago rappresenta una delle destinazioni turistiche più belle della Val di Non, grazie alla bellezza delle sue acque e ad un sentiero facilmente percorribile che circonda tutto il lago.

La passeggiata è inoltre arricchita oltre che dalla splendida vista sulle montagne anche da una discreta presenza di flora e fauna, con una sapiente artistica aggiunta, grazie allo stupendo lavoro realizzato dagli artisti di Brenta Wood Art che hanno scolpito bellissime sculture su piante radicate di pino, abete e larice.

Cosa vedere

Grazie alla sua imponente dimensione, ogni punto del lago è uno spettacolo a sé. La passeggiata a bordo lago permetterà di vedere lo spettacolo dello stesso e delle Dolomiti da ogni angolazione, rendendo entusiasti gli appassionati di fotografia.

Lungo la passeggiata sarà possibile inoltre fermarsi alla Casa del lago rosso, una delle casette informative allestite dal Parco Naturale Adamello Brenta per offrire informazioni ai visitatori.

La casetta, aperta al pubblico nel periodo estivo con ingresso gratuito, vi svelerà la parte misteriosa di questo lago.

Il lago rosso

Un fenomeno naturale che purtroppo non avviene più da cinquant’anni; il lago nelle giornate estive, si tingeva di un color rosso sangue nel lato sud-est.

Niente di magico, semplicemente un alga, la Tavellia sanguinea che in condizioni particolari di temperatura fioriva, rilasciando una soluzione oleosa che colorava così le sue acque.

Uno spettacolo affascinante visibile ormai solo nelle foto d’epoca, esposte proprio nella Casa del lago Rosso.

Nonostante questa importante perdita (causata probabilmente dalla mancanza di elementi nutritivi per quest’alga che venivano dalle defecazioni delle pecore, non più presenti, che pascolavano nei dintorni dello specchio d’acqua) il lago è tutt’ora un soggetto fotografico perfetto per visitatori e fotografi, grazie alla parte più settentrionale delle Dolomiti del Brenta (patrimonio Unesco dal 2009) che si affacciano sullo stesso.

Info Utili

Dopo aver letto la nostra guida e visto qualche foto vorrete assolutamente visitare il lago di Tovel, quindi, ecco qua qualche indicazione per organizzare al meglio la visita:

Come arrivare

Il lago di Tovel è raggiungibile tramite la provinciale 14 della Val di Tovel da Tuenno.

Dove parcheggiare

a pochi minuti di distanza dal lago si trova un parcheggio che, complice l’elevato afflusso di turisti d’estate è a pagamento (con convenzione per residenti della Val di Non, dei comuni del Parco e per i possessori della Trentino Guest Card).

Per chi non volesse arrivare in auto fino al lago, nel periodo estivo è a disposizione anche un comodo servizio navetta con partenze da Cles, Tuenno e dal parcheggio Capriolo.

Quando visitare

Il lago è visitabile tutto l’anno, ma nella stagione invernale la strada viene chiusa in caso di neve o ghiaccio, rendendo la visita al lago possibile solo percorrendo tutto il tragitto a piedi.

Non esiste una stagione più bella dell’altra per visitare questa meraviglia naturale, il lago è stupendo durante il risveglio post invernale, accogliente e fresco nella calura estiva, colorato e cangiante in quella autunnale per poi tornare quieto, maestoso e silenzioso quando tutta l’area viene ricoperta da una coltre di neve nei mesi invernali.

La facilità della passeggiata non richiede abbigliamento o calzature tecniche, sarà sufficiente un maglioncino nel periodo estivo (temperatura10°/19° C) mentre servirà qualche strato in più nelle stagioni intermedie (temperatura 10°/5° C) ed un abbigliamento da neve per l’inverno (temperatura 2°/-2° C).

Vacanza al lago di Tovel

Questo luogo vale sicuramente una vacanza di uno o più giorni. In Val di Non sono presenti numerosi alberghi e bed and breakfast.


Foto Lago di Tovel

Una selezione delle foto Lago di Tovel più viste e delle ultime foto pubblicate su instagram.

Voto Lago di Tovel in estate

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...
Voto: 3.46 su 5 - 534 votanti