San Domenico di Varzo in estate

San Domenico di Varzo

Nella provincia di Verbano-Cusio-Ossola c’è uno dei luoghi più incantevoli e intimi del Piemonte: si tratta di San Domenico di Varzo, piccolo borgo parte del comune di Varzo, situato a 1410 mt di altezza, su un piccolo promontorio nel cuore della Val Cairasca, cinto tutto intorno dalle Alpi Lepontine.

San Domenico di Varzo si ritrova infatti ai piedi di alti pendii, all’ombra di vette che sfiorano i 3000 mt di altezza, dal Monte Teggiolo al Pizzo Diei fino al Monte Cistella. Il borgo si trova poi a un passo dal bellissimo “Parco Naturale dell’Alpe Veglia e dell’Alpe Devero” e dall’assolata conca dell’Alpe Ciamporino: non c’è dunque una stagione migliore dell’estate per scoprire il territorio e la sua natura incontaminata, in una forma di turismo green ed ecocostenibile che a San Domenico di Varzo è più che mai attuale.

Cosa Fare e cosa vedere

A San Domenico di Varzo, rinomata in inverno come località sciistica grazie alle vicine piste dell’Alpe Ciamporino, in estate sboccia come un fiore, con la natura che è una vera e propria esplosione di profumi e colori.

Durante la bella stagione ci si può dedicare a semplici passeggiate per il borgo oppure ad attività sportive outdoor come nordic walking o trail running.

A tal proposito San Domenico di Varzo offre scenari spettacolari per le corse nella natura, su greti di torrenti o in mezzo ai boschi, contribuendo al benessere fisico ma anche mentale. Non a caso è qui che si svolge a fine agosto la seguitissima corsa Rampigada, che permette ai corridori amatoriali di attraversare l’Alpe Ciamporino e l’Alpe Veglia.

Non c’è estate senza escursioni e a San Domenico di Varzo i sentieri percorribili sono moltissimi e spettacolari, sia a piedi che in mountai-bike: per gli amanti delle due ruote, grandi e piccini, c’è anche il Sando Bike Park, con ben 6 percorsi di differenti difficoltà raggiungibili tramite ben 3 moderni impianti di risalita.

Il Sando Parco Avventura invece è un vero e proprio parco di divertimenti immerso nel verde dove, grandi e piccini potranno vestire i panni di Indiana Jones e inerpicarsi sugli alberi tramite ponti tibetani, liane, reti e teleferiche: il parco è immerso nel fitto di un bosco di larici ed è stato progettato in modo tale da osservare tutti i percorsi dall’alto, permettendo magari ai genitori di ammirare le abilità dei propri figli.

Tra le più belle escursioni da fare partendo da San Domenico di Varzo c’è il Sentiero dei Fiori che porta dritto all’Alpe Veglia passeggiando a circa 2000 mt di altezza.

Una volta raggiunta l’Alpe Ciamporino in seggiovia (dove si trova il Rifugio 2000), si imbocca il sentiero F50 verso il villaggio montano di Balma, attraversando prati punteggiati di fiori e boschi di larici, tra i quali è possibile anche scorgere qualche camoscio o stambecco.

Si prosegue verso Cornù e poi si passa sul sentiero F10, che permette di ammirare le Cascate del Rio Frua e di costeggiare il torrente Cairasca fino alla Casa del Parco Porteia. Il sentiero prosegue poi in discesa verso Ponte Campo e San Domenico, passando per la bella Cappella del Grappello. Questa piccola chiesetta in pietra risale al XVI secolo e all’interno sono conservati antichi affreschi.

Molto scenografica è l’escursione che da Ponte Campo porta ai 2385 mt di altezza del Monte Teggiolo: una volta attraversate baite e pascoli verdi, si raggiunge la vetta dove si gode di una vista meravigliosa sul Monte Cistella, sul Pizzo Diei, sull’Alpe Veglia e su tutta la sottostante Valle Cairasca.
Da Ponte Campo, percorrendo il sentiero F30, si può raggiungere uno dei luoghi più suggestivi del “Parco Naturale dell’Alpe Veglia e dell’Alpe Devero”: si tratta del Lago della Strega e si trova proprio al confine con la Svizzera, nel cuore del Passo di Valdeserta. Le acque lacustri sono smeraldine e non fanno altro che riflettere l’incontaminata vegetazione, silente e misteriosa alla luce della leggenda che ammanta questo lago. Si narra che questo specchio d’acqua sia uno dei due pozzi che in un lontano passato si trovavano in un covo di streghe e che riveli la verità a chi osservi le sue acque.

Lungo la strada per raggiungere il Lago delle Streghe si trova, presso l’alpeggio di Aione, un’area megalitica di origine mesolitica, con tanto di mastodontiche pietre a formare quello che doveva essere un luogo di culto.
Da San Domenico di Varzo si può raggiungere anche il Rifugio Crosta, situato proprio sull’Altavia della Valle Divedro: per raggiungerlo si percorre il sentiero F14 e si attraversano abetaie, radure e gli alpeggi Coatè e Crosi. Dal Rifugio Crosta la vista spazia sulle vette del Parco Nazionale della Valgrande, sul Pizzo Boni e sul panoramico Vallone di Solcio.

Una vacanza in estate a San Domenico di Varzo non può non prevedere delle rilassanti passeggiate per il borgo, alla scoperta della bella Chiesa di San Domenico: sorge a 1384 mt di altezza ed è stata costruita sui resti di un oratorio risalente al XVIII secolo.

Varzo sorge a poco meno di 9 km e si trova nella Val Divedro: il suo centro storico, disposto su terrazzamenti, è di origine medioevale ed è dominato dalla mole della Torre Medioevale eretta nel 1300 in granito. Da vedere anche la Chiesa di San Giorgio risalente all’anno 1100, l’Oratorio della Madonna del Carmelo con l’affresco della Vergine col Bambino sulla facciata e il Ponte Romano, che risale in realtà al 1300 d.C. sostituendo la versione precedente voluta dall’imperatore Augusto.

Il Ponte del Diavolo si trova invece a Trasquera, a circa 8 km da San Domenico di Varzo e sorge alle falde del Monte Teggiolo: trovandosi a 1096 mt di altezza, il borgo regala viste mozzafiato sull’Andolla e sulla vetta Weissmies. La leggenda narra che il ponte di Trasquera, che solca il torrente Ri, sia stato costruito dal Diavolo: in realtà è una pregevole opera ingegneristica risalente alla fine dell’800, costruito in pietra e alto ben 100 mt.

Tra le meraviglie naturalistiche presenti nei dintorni di San Domenico di Varzo ci sono poi i celebri Orridi di Uriezzo, siti nella Valle Antigorio: si tratta di gole scavate tra 12.000 e 14.000 anni fa dal ghiacciaio Toce che, sciogliendosi, ha dato vita a questi fenomeni erosivi dalla bellezza sconvolgente. Visitandoli significa addentrarsi in luoghi oscuri, con un microclima che ha favorito la proliferazione di muschi e felci che hanno reso ancora più bucolici questi orridi. Non lontano si trovano poi le Cascate del Toce, tra le più colossali delle Alpi Lepontine e di tutta Europa: si trovano tra fitti boschi di conifere a 1657 mt di altezza e hanno un salto poderoso di ben 145 mt.

Vacanze a San Domenico di Varzo

Sono molte le cose da fare e da vedere in estate a San Domenico di Varzo e dintorni: servirebbe almeno una settimana piena per scoprirne tutte le bellezze, per esplorare il territorio in escursioni spettacolari e anche per dedicarsi alla degustazione dei piatti tipici.

Una vacanza lunga infatti non richiede pranzi fugaci tra una passeggiata e l’altra: sono molti i rifugi e i ristoranti caratteristici dove gustare i piatti tipici come gli gnocchi ossolani, le crespelle al Grasso d’Alpe, il pane a sfoglia sottile stinchet e il gustoso crescenzin a base di frutta secca e uvetta.

Avendo più tempo a disposizione si ha anche la possibilità di godersi il patrimonio culturale del posto e le sue più antiche tradizioni: come non ricordare il simpatico Palio degli Asini che a fine settembre anima il borgo di Varzo. Non si tratta di una corsa di ciuchini ma tra squadre di contendenti che, rappresentando ciascuna frazione di Varzo, si sfidano nel portare un compaesano su una portantina.

Sono molte le strutture ricettive di San Domenico di Varzo e in generale della Val Cairasca, adatte a tutte le esigenze, da quelle dei più giovani fino alle necessità dei più sportivi o delle famiglie con bambini piccoli. Non mancano infatti B&B, residence e case vacanze, alberghi a conduzione famigliare e hotel luxury dove gli ospiti sono coccolati come principi: è possibile anche soggiornare in rifugi ad alta quota, per riposare a un passo dalla volta celeste in un ambiente naturale e assolutamente incontaminato.

Vacanze estate San Domenico di Varzo

Se state valutando di fare una vacanza d'estate a San Domenico di Varzo qui di seguito potete trovare dei link utili per trovare Hotel ed Appartamenti vacanza.

Trova Offerte Estate

Le migliori offerte in montagna d'estate, in Hotel, Bed and Breakfast o Appartamenti Vacanza

    Dove vuoi andare in Vacanza?

    Dati e recensione San Domenico di Varzo in estate

    Regione: Piemonte
    Altitudine minima:1400m S.l.m.
    Altitudine massima: 2500m S.l.m.
    Opinioni San Domenico di Varzo: 0 recensioni su San Domenico di Varzo

    Voto San Domenico di Varzo in estate

    Voto: 3.5 su 5 - 5613 votanti
    1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
    Loading...

    Altre localita consigliate

    Scrivi una recensione su San Domenico di Varzo

    Ci sono 0 Recensioni su San Domenico di Varzo in estate

    Trova Offerte Estate

    Le migliori offerte in montagna d'estate, in Hotel, Bed and Breakfast o Appartamenti Vacanza

      Dove vuoi andare in Vacanza?