Aussois in estate

Aussois

Il dipartimento francese della Savoia, nel cuore della splendida regione dell’Alvernia-Rodano-Alpi, è particolarmente ricca di località frequentate nella stagione invernale, tra le quali non può non citarsi Aussois.

Si trova alle porte dell’incantevole Parco Nazionale della Vonoise e nel cuore della Valle dell’Arc, nota anche come Valle della Maurienne, proprio al confine con l’Italia e con la Svizzera. Aussois occupa un territorio abitato sin dall’epoca Neolitica, come dimostrano i ritrovamenti rinvenuti nell’attuale Parco Archeologico di Lozes: è stato coinvolto secoli dopo nella lotta per proteggere l’antico Regno di Sardegna e Piemonte dalle mire francesi e la costruzione dei Forti dell’Essilion ne sono una dimostrazione.

Solo nel 1860 Aussois divenne a tutti gli effetti terra francese, dando inizio al suo periodo più florido coinciso con la costruzione delle dighe e del famoso tunnel del Frejus, luoghi oggi tra i più simbolici di questa località della Savoia, divenuta poi il cuore della resistenza contro l’avanzata tedesca nel corso della Seconda Guerra Mondiale.

Estate ad Aussois

Nonostante sia un apprezzata stazione sciistica, Aussois si presta a essere una meta perfetta anche per le vacanze estive, quando i paesaggi rivelano una ricchezza di fauna e flora straordinarie, tutti da visitare attraverso escursioni all’aria aperta, in bicicletta, mountain-bike, a piedi o persino a cavallo. Dal punto di vista paesaggistico Aussois sorge in una posizione idilliaca, su un assolato altopiano di origine glaciale a circa 1500 m. di altezza, all’ombra del Dent Parrachée che, con i suoi 3697 m. di altezza, è una delle più alte vette del massiccio della Vanoise: tutto introno svettano ad esempio la Roche Chevrière e il Pointe de l’Echelle.

Offerte vantaggiose in Val Gardena

Scopri le migliori offerte per trascorrere una vacanza estiva indimenticabile nelle Dolomiti della Val Gardena, con pacchetti vacanza a prezzi vantaggiosi in hotel ed appartamenti a Ortisei, Santa Cristina e Selva di Val Gardena

Chalet sulle Dolomiti

Scopri le migliori offerte per trascorrere una vacanza estiva nei migliori Chalet e Baite alpine delle Dolomiti, le migliori strutture immerse nel cuore delle Dolomiti dal tipico stile alpino

Gite guidate in Trentino Alto Adige

Scopri le meraviglie del Trentino Alto Adige con tour e le gite guidate. Vivi un'avventura unica tra paesaggi alpini mozzafiato accompagnato da guide esperte che svelano gli angoli segreti del territorio

adv

Ad Aussois l’esate, fresca e piacevole, chiama tutti gli amanti dello sport, dal canyoning al minigolf fino al parapendio: gli appassionati di mountain-bike potranno poi divertirsi percorrendo diversi sentieri, come ad esempio quello che scende a Evita Carnéa, che prende il nome dall’Erica delle Nevi, una pianta tipica degli alpeggi di Aussois. In alternativa si può salire, attraversando single track immersi nella foresta, verso l’Altopiano degli Arponts.

Grandi e piccini potranno poi divertirsi presso il Par du Diable, situato sulla strada che porta al Cols des Grandes Alpes: si tratta di un parco avventura che sovrasta il Ponte del Diavolo e le Golde dell’Arc e che presenta una serie di percorsi adatti a tutte le età. Ciò che attrae maggiormente i visitatori sono le zip-line presenti nel parco, dalla spettacolare Tyrolienne des Anges lunga 230 m. e alta 150 m, alla Tyrolienne du Paradis che, con i suoi 180 m. di altezza, è la più alta zip-line di tutta Europa.

Dopo essersi divertiti a questo parco avventura, ci si può ristorare presso il Forte di Maria Teresa, parte delle fortificazioni dell’Eissilion. I forti sono stati costruiti tra il 1819 e il 1834 per espressa volontà del marchese Montalembert, con lo scopo di proteggere il territorio, all’epoca parte del Regno di Piemonte e Sardegna, dalle mire francesi. Occupano la conca glaciale dell’Eissilion e controllavano la strada che portava a Mont Cenis.

I forti sono cinque e sono una tappa imperdibile di un viaggio estivo ad Aussois: il Fort Marie Christine è stato oggi trasformato in locanda con tanto di diorama che riproduce l’intero complesso fortificato; il Fort Charles Albert, la cui costruzione non è stata mai completata (il Sentier des Bâtisseurs lo collega, in appena 6 km, al Fort Marie Christine); il Fort Charles Félix, quasi totalmente distrutto dalle truppe di Napoleone III nel 1860; il Redoubt Marie Thérèse, sede di un museo dedicato all’origine e alla costruzione dei forti, accessibile attraversando il Ponte del Diavolo; il Fort Victor Emmanuel.

Quest’ultimo è il più monumentale e scenografico dei Forti dell’Eissillion, costruito sul fianco della montagna, con un dislivello di 150 m. circa. Dal Fort Victor Emmanuel partono una serie di sentieri, tra i quali la Promenade Savoyarde de Découverte: si tratta di una caccia al tesoro che coinvolgerà tutti, anche i visitatori più piccoli, immergendoli nell’atmosfera nel 1840 e portandoli a raccogliere informazioni lungo il percorso, per introdursi furtivamente nel forte e liberare il tenente Desgranges qui imprigionato.

Aussois è un borgo molto piacevole da visitare in estate, passeggiando tra case tradizionali in pietra, lavatoi, la piazzetta centrale con una graziosa fontana al centro e l’antico forno in Rue Saint Nicolas, dove in passato gli abitanti del paesino portavano il loro pane per cuocerlo. Nella più antica casa di Aussois ha sede poi il Museo Agro-Pastorale l’Arche d’Oé, che permette ai visitatori di conoscere la vita quotidiana di un tempo, dando una sbirciata ad ambienti d’epoca come la sala grande, la camera da letto, la cantina, la cucina e la stalla. In estate sono qui avviati anche dei laboratori didattici, come ad esempio quello che mostra la lavorazione del burro.

Ad Aussois sono molte le cappelle che si incontrano ma il principale edificio di culto è la Chiesa di Nostra Signora dell’Assunzione, risalente al 1648 su un nucleo del XII secolo. Fuori la chiesa è abbastanza sobria, affiancata da un campanile nel tipico stile piemontese: all’interno sono presenti dipinti, affreschi, pregevoli pale d’altare e un antico fonte battesimale.

Una vista alla Fattoria Les Anes d’Oé permette invece di acquistare prodotti biologici a base di latte d’asina, partecipare a laboratori, visitare un museo interattivo e soprattutto partecipare a piccole piacevoli escursioni sul dorso di un asinello (o a bordo di un carretto trainato da muli e asini), scoprendo così la Valle della Maurienne, fino a raggiungere il Parco Archeologico di Lozes.

Tra le cose da vedere assolutamente ad Aussois c’è poi il Ponte del Diavolo, costruito in legno, con tanto di funi a sostenerlo, per superare, a circa 1000 m. di altezza, il corso del fiume Arco. La leggenda narra che il Diavolo aiutò il costruttore ad erigere il ponte, con la promessa che in cambio avrebbe avuto l’anima di colui che avrebbe oltrepassato il ponte per primo. Il costruttore ingannò il demone facendo passare una capra: da allora, la folcloristica figura del Diavolo di Mauriennais è raffigurato con 4 corna.

Cosa fare e cosa vedere

Chi ama le escursioni, ad Aussois troverà moltissime opportunità, con sentieri e percorsi che portano alla scoperta di luoghi incantevoli, sia dal punto di vista naturalistico che archeologico. La stessa seggiovia del Grand Jeu è aperta anche in estate: consente di trasportare anche le mountain-bike e permette di raggiungere i 2150 m. di altezza. Da qui partono diversi sentieri come quello che permette di raggiungere il Plan d’Amont, uno dei due laghi artificiali (assieme all’Aval Plan) nati con la costruzione delle due dighe idroelettriche, utilizzate per alimentare quella galleria del vento usata per vari studi aerospaziali.

Il Plan d’Amont sorge a 2078 m. di altezza e mostra acque turchesi straordinarie, popolate da trote iridee e fario.

Dal cuore di Aussois, percorrendo Rue Saint Nicolas, costeggiando il torrente Saint Pierre e proseguendo verso Saint Charles, si arriva al Parc Archéologique des Lozes. Qui sono custodite rocce levigate dalle acque del ghiacciaio Arc e plasmate poi con strumenti anch’essi di pietra: le incisioni sono state effettuate in un periodo che va dal Neolitico all’Età del Ferro.

In località Sollières-Sardières, a soli 4 km da Aussois, si trova la Foresta di Monolith, ricca di abeti rossi, larici e pini uncinati: questa distesa verdeggiante è interrotta da un monolite in pietra alto 93 m., un vero e proprio menhir situato a 1670 m. di altezza, in calcare dolomitico. La strada per arrivare al Monolith prende il nome di Sentiero delle Sculture, classico esempio di land-art: lungo il percorso si incontrano infatti delle opere d’arte in legno realizzate da Serge Couvert, i cui nomi evocano stati d’animo e sentimenti, come ad esempio Panico in Cima, Fraternità e Libertà.

Tra le più belle escursioni da fare c’è quella che porta al Rateau d’Aussois, a 3131 m. di altezza: si parte dal parcheggio situato vicino alla diga di Plan d’Amont e si cammina alla volta del Pont de la Sétéria a 2206 m. di altezza, attraversato da ruscelletti e popolato da curiose marmotte. Il percorso prosegue lungo il GR5, il quale porta al Plateau du Mauvais Berger, una meravigliosa distesa erbosa verdeggiante punteggiata qua e là da massi erratici, con un parco giochi dove i più piccoli potranno riposare divertendosi. L’escursione continua tra tornanti fino a raggiungere i 2923 m. di altezza del Col de la Masse dove proprio in estate, con un po’ di fortuna, è possibile scorgere famigliole di stambecchi.

Si raggiunge così la vetta del Rateau d’Aussois, dalla quale il panorama regala anche la vista del Monte Bianco.
Molto facile è anche l’escursione che porta al Pointe de l’Observatorie, situato a 3016 m. di altezza tra la Tarentaise e la Valle della Maurienne: il percorso è piuttosto facile, adatto anche alle famiglie che, tutte insieme, possono godersi una vista magnifica sulle valle di Aussois e sui ghiacciai della Vanoise. Il punto di partenza è la diga di Plan d’Amont, raggiungibile attraverso la D108: il sentiero porta anche all’incantevole Fond d’Aussois, valle dove c’è un rifugio e la bella Cappella di Notre Dame des Anges.

Da non perdere poi l’escursione che porta all’alpeggio di Bramanette, proprio nel cuore della Savoia: si parte in questo caso dal piccolo villaggio di Bramanse, si percorre una bella strada forestale che porta dritta all’alpeggio, per una passeggiata rilassante che allieterà sia gli adulti che i bambini.

Ad Aussois si trova anche la Via Ferrata du Diable, percorso ad anello che porta fino a 3760 m. di altezza: è uno degli itinerari del genere più belli di tutto l’arco alpino, arrivando a sovrastare le Gorges de l’Arc, tra salite, passerelle e adrenalinici ponti tibetani.

Vacanze ad Aussois

Aussois è un borgo abbastanza piccolo ma il territorio circostante è ampio e ricchissimo di cose da fare e da vedere, tra sport all’aperto, passeggiate o escursioni. In molti casi queste attività richiedono parecchio tempo, tanto da occupare l’intera giornata: per questo motivo, chiunque voglia scoprire Aussois in ogni sua sfaccettatura, dovrà organizzarvi una vacanza di almeno 2 settimane.
Si tratta di una località premiata con l’ambito marchio Family Plus e tutto è pensato per le famiglie, con servizi e attività adatte anche ai bambini.

Chi ha a disposizione più tempo, potrà scoprire non solo i monumenti, i laghi, gli alpeggi e le vette più belle di Aussois e dintorni, ma anche il suo patrimonio culturale. Per farlo, non c’è niente di meglio che partecipare alle feste che animano in particolare l’estate, come ad esempio le celebrazioni dedicate alla Vergine Assunta in Cielo del 15 agosto: per le vie del paese, in particolare di sera tra suggestive fiaccole accese, sfilano uomini negli antichi costumi della Gurdia Imperiale. Le donne invece indossano i loro abiti tradizionali della festa, i costumi Mauriennaise, con tanto di eleganti scialli ricamati e colorati sulle spalle.

Durante una vacanza ad Aussois si può dedicare un po’ di tempo a visitare la Fabbrica del Miele di Félicien Detienne, il luogo perfetto per degustare e portare a casa del miele biologico di rododendro, millefiori o di montagna. Impossibile poi non recarsi alla Brasseriè d’Oè dove assaggiare la birra artigianale di Aussois prodotta utilizzando l’acqua dei ghiacciai della Vanoise.

Per quanto riguarda le strutture ricettive, l’offerta è ampia e variegata, potendo soggiornare in hotel di lusso o economici, B&B, appartamenti vacanza oppure nei rifugi presenti sul territorio. Questi ultimi sono i luoghi perfetti anche per assaggiare la cucina tipica di La gastronomia della Savoia e quindi anche di Aussois unisce tradizione e innovazione, tanto che il territorio è ricco di ristoranti stellati e in generale della Savoia, dalla gustosa Truffade al formaggio Beaufort DOP, in una cornice paesaggistica indimenticabile.

Vacanze estate Aussois

Se state valutando di fare una vacanza d'estate a Aussois qui di seguito potete trovare dei link utili per trovare Hotel ed Appartamenti vacanza.

Ricevi Offerte estate

Ricevi le migliori offerte in montagna d'estate, in Hotel, Bed and Breakfast o Appartamenti Vacanza

    Email dove ricevere offerte

    Nome e Cognome

    Dove vuoi andare in Vacanza? (destinazione preferita)



    Laghi vicini da scoprire


    Aussois: posti da scoprire nelle vicinanze

    Dati e recensione Aussois in estate

    Regione: Francia
    Altitudine minima:1500m S.l.m.
    Altitudine massima: 2700m S.l.m.
    Opinioni Aussois: 0 recensioni su Aussois

    Voto Aussois in estate

    Voto: 3.77 su 5 - 31 votanti
    1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
    Loading...

    Altre localita consigliate

    Scrivi una recensione su Aussois

    Ci sono 0 Recensioni su Aussois in estate

    Scrivi la tua recensione su Aussois

    Trova Offerte Estate

    Le migliori offerte in montagna d'estate, in Hotel, Bed and Breakfast o Appartamenti Vacanza

      Dove vuoi andare in Vacanza?