Le Dolomiti da sogno, i posti più belli da visitare

Le Dolomiti da sogno, i posti più belli da visitare

Esiste il paradiso nel paradiso? certamente e l’esempio chiaro sono i posti più belli da visitare sulle Dolomiti.

Tutte le vallate e le vette delle Dolomiti sono un vero e proprio angolo di paradiso ma qui si trovano delle piccole oasi che regalano paesaggi da cartolina e luoghi da sogno.

In questa pagina troverete una serie di posti da visitare per scoprire le Dolomiti da sogno che vi lasceranno un magnifico ricordo per sempre:

Vallate

Le vallate laterali sono uno scrigno di autenticità, destinazioni dove scoprire le Dolomiti come erano nel passato prima del turismo di massa.

Sono dominate dalla bellezza e dalla tradizione contadina che ne conserva il fascino unico delle zone di montagna.

Val San Nicolò a Pozza di Fassa

Prati e Baite in Val San Nicolo Pozza di Fassa estate

Una piccola vallata che nasce a Pozza di Fassa e sale fino alle vette del gruppo della Marmolada. Recentemente chiusa al traffico è raggiungibile solo a piedi o con l’uso dei mezzi pubblici che nella stagione estiva sono attivi tutto il giorno.

Lungo il percorso che sale verso la Val San Nicolò ci si trova immersi nel bosco solcato dal torrente che scende dalle vette creando piccole cascatelle affascinanti.

Arrivati all’inizio della valle ci si ritrova davanti ad un paesaggio da sogno, un vero anfiteatro naturale con i prati verdi che contrastano con la nuda roccia delle Dolomiti.

Spettacolare in tutte le stagioni, la Val San Nicolò offre il meglio di se nella stagione della fioritura (tra giugno e luglio), i grandi prati si colorano di tantissimi fiori di montagna. Uno spettacolo che lascia senza parole.

La Val San Nicolò è facilmente agibile a tutti perchè puo’ contare su una strada di montagna che porta fino ad una cascata che scende dal bosco. Qui con un ampio pratone ci si ritrova immersi ai piedi delle vette e ci si puo’ fermare per uno spuntino, grazie anche al rifugio baita alle cascate dove poter gustare i piatti tipici trentini.

La Val San Nicolò è ricca di piccole baite di montagna che un tempo venivano usate come fienili o ricovero delle mucche. Oggi queste baitine hanno conservato il loro fascino e sono ad uso delle famiglie di valle.

Stupende da fotografare e ben immerse nell’ambiente sono una vera chicca per chi ama i paesaggi alpini.

Dalla Val San Nicolò partono anche numerose escursioni con diversi livelli di difficoltà. Si puo’ raggiungere la vicina ed altrettanto affascinante Val Monzoni oppure salire verso il Rifugio Passo San Nicolò dal quale si puo’ ammirare la val San Nicolò dall’alto.

Val Venegia sulle Pale di San Martino

Autunno in Val Venegia

Nota anche come Piccolo Canada delle Dolomiti Trentine, la Val Venegia si trova ai piedi delle Pale di San Martino ed è una ampia e generosa valle dove ogni anno pascolano le mucche e salgono tantissimi turisti ad ammirarla.

La sua collocazione nel cuore del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino ha consentito di mantenerne intatta l’autenticità e la bellezza nel corso del tempo. Qui si trovano solo 2 malghe ed una baita, rispettivamente la Malga Venegia, la malga Venegiotta e la Baita Segantini.

Sembra di stare in Canada perchè ci si trova immersi in una magnifica foresta, grandi prati (fioriti nel mese di giugno e luglio) e il magnifico torrente Travignolo che scende dal Ghiacciaio delle Pale di San Martino.

Tutti gli elementi naturali perfetti per un paesaggio delle Dolomiti da sogno da immortalare con tantissime foto stupende.

E’ una delle mete preferite dalle famiglie perchè non presenta particolari pericoli e ci sono sentieri larghi percorribili anche con il passeggino.

Gli animali in Val Venegia non mancano, dalle mucche al pascolo alle volpi che escono dal bosco verso il Tramonto e le marmotte che nella parte alta fischiano durante tutto il giorno.

Un paradiso da visitare con rispetto per preservarne la bellezza.

Valfredda

Baite e fienili della Val Fredda a Falcade

Piccolissima ma un vero gioiello ai più sconosciuta. Si trova in territorio Veneto (Falcade) ma confina con il Trentino con cui condivide le vette che si possono ammirare.

E’ un vero e proprio scrigno di natura autentica che ancora viene preservata dall’invasione del turismo di massa.

I suoi tabiat sono la caratteristica principale, piccole baite di montagna che qui e contribuiscono a formare un paesaggio da cartolina, sembra quasi di stare in un magnifico film.

Anche qui troviamo prati verdi la cui caratteristica è quella di riempirsi di fiori di montagna nel tra la fine di giugno ed inizio luglio. Così tanti fiori tra di loro si sovrappongono i colori come in una tavolozza dove l’artista non ha risparmiato colore.

Forse una delle poche zone delle Dolomiti rimaste ancora autentiche e che vale la pena visitare per riscoprire il fascino della montagna di un tempo.

Passi Dolomitici

Passo Sella

passo sella

Segna il confine tra il Trentino e l’Alto Adige, tra la Val di Fassa e la Val Gardena.

La sua caratteristica principale è quella di trovarsi esattamente davanti al Sassolungo, la magnifica montagna simbolo delle Dolomiti in Alto Adige.

Si trova a 2200 metri ed è una meta molto gettonata in estate in quanto consente di partire per numerose escursioni verso alcuni dei posti più affascinanti delle Dolomiti.

E’ anche un posto molto trafficato, i suoi tornanti attirano molti motociclisti da tutta Italia e dalla Germania.

Per concedersi una visita in questo magnifico posto conviene salire alla mattina preso (bisogna essere al passo per le 7:30 in alta stagione) così da trovare parcheggio e non rimanere bloccati nel traffico.

Nei mesi di giugno e settembre la presenza turistica è minore e questo consente di visitare il passo con minor frenesia.

Da qui partono diverse escursioni, tra le più importanti c’è il giro del Sassolungo e Sassopiatto che consente di girare attorno alle vette principali e scoprire i paesaggi della val di fassa, della val gardena e dell’alpe di siusi.

Dal passo si possono ammirare alcune delle vette principali delle Dolomiti, come il Ghiacciaio della Marmolada ed il Sass Pordoi.

Passo Rolle

Situato giusto ai piedi delle Pale di San Martino è il punto di partenza per magnifiche escursioni in uno dei scenari più affascinanti delle Dolomiti.

Il territorio varia dai 1900 ai 2200 metri di quota ed offre un paesaggio estivo che va dal verde intenso dei prati al bianco dei ghiacciai sulle Pale di San Martino.

Dal Passo Rolle partono sentieri che portano alla scoperta dei magnifici laghetti di colbricon, della malga juribello, della baita segantini e del suo laghetto o scendere verso la val venegia.

Passo Valles

passo valles

Segna il confine tra le Dolomiti Venete e le Dolomiti Trentine, un passo poco conosciuto ma che regala paesaggi straordinari ed escursioni piacevoli.

Il Passo Valles si trova a 2000 metri e da qui partono le escursioni verso le Pale di San Martino o verso le montagne del Col Margherita.

Un paesaggio d’alta montagna dove la natura si risveglia solo nei mesi estivi ma quando lo fa regala un paesaggio magnifico. Al passo valles fioriscono i rododendri creando dei tappeti rosa tra il verde intenso dell’erba fresca appena nata.

Dal Passo Valles si vedono le Pale di San Martino e gli escursionisti esperti possono intraprendere il sentiero che porta fino alla forcella venegia dove si puo’ vedere dall’alto tutta la val venegia.

Gli escursionisti alle prime armi trovano invece un facile sentiero che sale verso il Col Margherita passando per le malghe e risalendo lungo una strada sterrata facile da percorrere.

Al passo si trova un rifugio dove si puo’ soggiornare e soprattutto gustare i piatti tipici della tradizione dolomitica.

E’ un posto autentico che grazie alla sua elevata quota è rimasto lontano dalla costruzione di strutture turistiche.

Passo Giau

passo giau in estate

Uno dei passi più affascinanti delle Dolomiti e tra i più frequentati sulle Dolomiti Venete.

Il passo Giau è da sempre meta dei ciclisti (spesso di qui passa il giro d’Italia) e dei turisti che salgono per una scattare foto caratteristiche o intraprendere escursioni verso le numerose mete circostanti.

Dal Passo Giau’ si possono raggiungere rifugi panoramici stupendi come il Rifugio Nuvolau e Rifugio Averau dai quali si possono ammirare paesaggi straordinari.

I dintorni del passo giau sono da cartolina, qui si trova il vero e caratteristico paesaggio Dolomitico.

Passo delle Erbe

passo delle erbe

Il passo delle erbe è tra i più bei passi delle dolomiti altoatesine, una tra le mete alpine più affascinanti.

Rientra di fatto tra le mete delle Dolomiti da sogno perchè raggiunti i 1900 metri che lo caratterizzano si apre un paesaggio magnifico fatto di ampi pascoli e le vette delle dolomiti che salgono imponenti.

A caratterizzarlo è la vetta del Sass de Putia che sale maestosa dai pratoni diventando un magnifico punto di riferimento e meta di tanti escursionisti.

E’ un posto fantastico che si trova nel cuore del magnifico Parco Naturale Puez Odle, tutto sviluppato nel cuore del sudtirolo è tra le zone escursionistiche più affascinanti ed amate a livello mondiale.

Vette più belle

Tre Cime di Lavaredo

Non avrebbero bisogno di presentazioni perchè sono di fatto la rappresentazione stessa della bellezza delle Dolomiti. Un posto straordinario che tutto il mondo ci invidia.

Queste vette dolomitiche sono una vera e propria opera d’arte naturale, contesa tra Veneto ed Alto Adige.

Si raggiungono con una escursione partendo dal versante veneto oppure con una escursione più impegnativa anche dal versante altoatesino.

Il rifugio locatelli è il punto di riferimento per gli escursionisti che salgono fino a qui per ammirarle.

Inutile dire che è uno dei posti più frequentati di tutte le dolomiti ed in estate è di fatto una vera autostrada di persone.

Nei mesi di giugno e settembre è invece meno frequentato dai turisti e ci si puo’ gustare tutta la loro bellezza in tranquillità.

Di fatto le dolomiti da sogno sono ben rappresentate da queste 3 cime che svettano verso i cielo lasciando tutti a bocca aperta.

Pale di San Martino

Panorama su Malga Juribello

Le pale di san martino

Le Odle

Odle in Val di Funes
Odle viste dalla Val di Funes in Estate

Presenti in moltissime immagini in rete e spesso simbolo delle Dolomiti da sogno, le Odle sono un gruppo di vette delle Dolomiti situate in alto adige. Il loro nome non è molto noto ma i loro profili che si stagliano verticali verso il cielo sono inconfondibili.

Si possono ammirare da diverse zone, in particolare dalla Val di Funes e dalla Val Gardena.

E’ senza ombra di dubbio la Val di Funes il posto migliore dove soggiornare per visitare questo spettacolo della natura. Una vallata che per scelta ha rinunciato al turismo sciistico per seguire quello lento tipico dell’escursionismo.

Trova Offerte Estate

Le migliori offerte in montagna d'estate, in Hotel, Bed and Breakfast o Appartamenti Vacanza

Dove vuoi andare in Vacanza?

Voto Le Dolomiti da sogno, i posti più belli da visitare in estate

Voto: 3.47 su 5 - 17 votanti
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

Trova Offerte Estate

Le migliori offerte in montagna d'estate, in Hotel, Bed and Breakfast o Appartamenti Vacanza

Dove vuoi andare in Vacanza?