Valle di Anterselva in estate

Valle di Anterselva

Le Dolomiti, orgoglio italiano dichiarato Patrimonio dell’UNESCO, fanno da cornice con le loro alte vette su paesaggi spettacolari: vallate verdeggianti, laghetti alpini dalle acque cristalline, fitti boschi di conifere e borghi che sembrano usciti da racconti fantastici. Tra le zone dolomitiche più turistiche c’è il Plan de Corones ma proprio al limitare di questo famoso comprensorio sorge la Valle di Anterselva, incastonata tra la Valle Aurina e la Val Pusteria.

La bellezza paesaggistica di questa valle non è certo da meno rispetto ad alti luoghi più rinomati e forse proprio per questo ha preservato se possibile ancora più autenticità.

La Valle di Anterselva si sviluppa da un’altitudine minima di 1109 mt a una massima di 1530 mt ed è cinta da vette che sfiorano i 3400 mt di altezza: confina con il Parco Naturale Vedrette di Ries-Aurina sito all’ombra dei monti Collalto e Collaspro e sul suo territorio sorge il Lago di Anterselva, oltre il quale si raggiunge l’austriaca Valle di Defereggen superando il Passo Stalle.

Cosa fare in estate nella Valle di Anterselva

Quello che ha da offrire la Valle di Anterselva al turista è la quiete dei boschi incontaminati, la salubrità dell’aria, lo scrosciare di fragorose cascate ma anche rovine storiche di tempi ormai passati. È l’estate la stagione perfetta per scoprirla perché i sentieri escursionistici sono sempre aperti e non chiusi per neve, cosi come le baite, pronte ad accogliere gli escursionisti.

Il Parco Naturale Vedrette di Ries-Aurina è una delle mete più consigliate per chi ama camminare tra massi granitici, prati ammantati di rugiada, profumate erbe di montagna e acque sorgive: questo parco è poi habitat di specie quali cervi, camosci, volpi, caprioli e soprattutto le simpatiche marmotte.

Ci sono sentieri da attraversare a piedi, sia rocciosi che boscosi, ma anche da percorrere in mountain bike: si può pedalare dolcemente tra Anterselva di Sotto e Rasun di Sotto oppure percorrere la pista ciclabile della Val Pusteria che arriva fino a Valdara. Per i più allenati c’è invece l’Area Mountain Bike, dove, totalmente immersi nella natura, ci sono percorsi di diversa difficoltà e ben tre varianti di discesa, compreso il Pumptruck per i più piccoli.

Nella Valle di Anterselva si può fare anche molto altro: è possibile pescare nel laghetto di Anterselva di Sotto, nei pressi del quale c’è anche un piccolo chiosco dove noleggiare l’attrezzatura necessaria; si può praticare nordic walking in piena estate presso il Nature Fitness Park Kronplatz-Dolomiti, il più grande comprensorio d’Europa con ben 275 km di piste per sci nordico.

L’alternativa al nordc walking è il semplice jogging, da praticare costeggiando magari il Rio Anterselva o sui percorsi all’interno del Biotopo Rasner Möser: si tratta di una vasta zona palustre sita a Rasun di Sopra a 1075 mt di altezza, dove sopravvivono fauna e flora rarissime.

Nella Valle di Anterselva infine è possibile sperimentare una delle più interessanti novità nel mondo dello sport ossia lo skiroll: presso l’Arena Alto Adige, regno invernale del Biathlon, è infatti presente una pista lunga 2,7 km dove poter imparare questa pratica che simula i movimenti dello sci di fondo.

Cosa vedere in estate nella Valle di Anterselva

Nel cuore del Parco Naturale Vedrette di Ries-Aurina si trova il bellissimo Lago di Anterselva, il terzo più grande di tutto l’Alto Adige: si trova a 1642 mt di altezza e un sentiero, nonostante sia molto grande, permette di circumnavigarlo, con tanto di pannelli informativi relativi alla fauna locale. Si narra che al posto del lago in passato ci fossero tre masi e che una notte un mendicante bussò alla loro porta per chiedere l’elemosina.

Fu cacciato brutalmente e allora l’uomo predisse agli uomini che li abitavano che sarebbe ben presto nata una sorgente tra quelle case e che l’acqua avrebbe spazzato via quel luogo carico di malvagità: così, secondo la leggenda, è nato il Lago di Anterselva.

Da questo turchese specchio lacustre si può attraversare anche il bellissimo Passo Stalle, sito proprio al confine tra Italia e Austria: la strada per arrivare, grazie ai suoi panoramici tornanti, è il paradiso dei motociclisti e comunque un semaforo regola i sensi di marcia.

Raggiungere la cima nel mese di giugno regala la visione delle splendide fioriture delle stelle alpine che fanno da cornice al Lago Obersee in cima (a poco più di 2020 mt di altezza) e al vicino rifugio. Il lago è considerato uno dei siti archeologici più elevati di tutta Europa, visto che nelle sue profondità è stata rinvenuta una vecchia imbarcazione che dimostra un attività di pesca iniziata a questa latitudine sin da tempi antichissimi.

Tra le bellezze naturalistiche della Valle di Anterselva ci sono poi le Cascate di Riva e l’altissima Cascata di Klammbach, le cui acque sono alimentate dallo scioglimento estivo del ghiacciaio di Ries: per raggiungere queste ultime si percorre un sentiero che parte da Anterselva di Mezzo e che regala scorci spettacolari sulle Vedrette di Ries.

La Valle di Anterselva custodisce anche rovine ed edifici storici di grande impatto scenografico: a Rasun di Sotto svetta il rinascimentale Castello di Heufler, risalente al 1580 e impreziosito da balconcini e torrette che gli regalano un aspetto quasi fiabesco: all’interno di quello che oggi è stato riconvertito in Hotel ristorante, è possibile ammirare una delle stube rinascimentali più belle dell’Alto Adige.

Restando a Rasun di Sotto, prendendo il sentiero alla volta dei Masi di Oberstalle, è possibile visitare le vestigia di un antico castello duecentesco: si possono ancora oggi scorgere qualche mura con feritoie e finestre e poi una possente torre squadrata.

Tra le cose da vedere nella Valle di Anterselva c’è poi la chiesetta di Santo Spirito sita nell’omonimo borgo: è un luogo questo carico di misticismo ma anche di leggende. Si narra che la chiesa sia nata sul luogo dove fu rinvenuta un’immagine dello Spirito Santo e che, passando nello spazio tra l’edifico e l’enorme masso all’esterno, ci si liberi da tutti i peccati.

La chiesa è stata eretta per i minatori che lavoravano nelle gallerie sotterranee del Predoi, dove sin dal 1400 veniva estratto il rame di cementazione, tanto richiesto da venire esportato anche all’estero: oggi quelle gallerie sono parte del Museo delle Miniere di Predoi e i visitatori, tramite un trenino, sono accompagnati nelle viscere della terra alla scoperta di quella che era la vita dei minatori, tanto faticosa quanto pericolosa.

C’è un altro museo della Valle di Anterselva meritevole di visita, considerato tra i più antichi dell’Alto Adige: è il Museo Provinciale degli Usi e dei Costumi e rappresenta una finestra aperta sulla vita della comunità tirolese negli ultimi secoli. Il museo comprende anche all’esterno diversi masi, espressione delle diverse tecniche costruttive che si sono susseguite nel tempo.

Vacanze nella Valle di Anterselva

L’estate nella Valle di Anterselva si presenta piacevole sotto ogni punto di vista. Il clima, benché prettamente alpino, regala giornate soleggiate e abbastanza fresche da permettere lunghe passeggiate.

La Valle di Anterselva è un tesoro da scoprire, ricco di storia, gioielli naturalistici da scoprire e antiche feste come il ritorno delle mucche dagli alpeggi della Almabtrieb, la fiera dei cavalli Norici della Gesamttiroler Norikerschau oppure l’Alta Pusteria International Choir Festival: non basta certo un solo weekend per esplorarla tutta ma merita una vacanza ben più lunga e la notevole offerta ricettiva della Valle di Anterselva risponde anche a queste esigenze.

Il territorio è infatti ricco di alberghi per ogni esigenza, dai Family Hotel agli alberghi con tanto di area wellness fino a quelle strutture poste al limitare dei più famosi sentieri escursionistici della valle.

Non mancano appartamenti vacanze, B&B e sopratutto c’è la possibilità di soggiornare anche nei tantissimi rifugi presenti, dove l’ospitalità, l’ottima cucina e i panorami rendono il soggiorno un’esperienza unica e indimenticabile.

Vacanze estate Valle di Anterselva

Se state valutando di fare una vacanza d'estate a Valle di Anterselva qui di seguito potete trovare dei link utili per trovare Hotel ed Appartamenti vacanza.

Trova Offerte Estate

Le migliori offerte in montagna d'estate, in Hotel, Bed and Breakfast o Appartamenti Vacanza

Dove vuoi andare in Vacanza?


Dati e recensione Valle di Anterselva in estate

Regione: Trentino Alto Adige
Altitudine minima:926m S.l.m.
Altitudine massima: 3436m S.l.m.
Opinioni Valle di Anterselva: 0 recensioni su Valle di Anterselva

Voto Valle di Anterselva in estate

Voto: 3.48 su 5 - 932 votanti
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

Altre localita consigliate

Scrivi una recensione su Valle di Anterselva

Ci sono 0 Recensioni su Valle di Anterselva in estate

Scrivi la tua recensione su Valle di Anterselva